Immagine5Assoro è un tranquillo paese della nostra Sicilia centrale,  suggestivo luogo dove nei secoli si sono intrecciate diverse ed antiche culture, non ultima quella greca. Il posto è  facilmente raggiungibile attraverso la A19 uscendo ad Enna ed immettendosi in direzione  Leonforte superata la quale  si arriva alla meta già dopo pochi chilometri attraverso la SP 33.  –  Che il monumento di cui stò per parlarvi possa esser considerato “nascosto”, nonostante la sua bellezza, non deve destar scandalo; ma son convinto che il luogo meriti di essere comunque segnalato nella speranza che possa godere di maggiori attenzioni soprattutto da parte dei tour operator o dei tanti distratti turisti e gitanti della domenica, ammaliati magari da più pubblicizzate attrattive o da percorsi abitualmente più frequentati dalle masse. – Voglio quindi parlarvi della Basilica di San Leone, dichiarata monumento nazionale nel 1933.  E’ una chiesa di incommensurabile splendore che personalmente ritengo tra le più belle di Sicilia e la cui costruzione, nel suo impianto originario, pare databile intorno alla fine del 1100. L’interno stupisce per la promiscuità di stili e per le diverse contaminazioni religiose non ultima quella islamica; evidente comunque la predominanza architettonica di un gotico siciliano assunta in seguito alla pressoché totale ricostruzione avvenuta sul finire del XV° secolo. Arte e spiritualità si fondono in questo tempio, piccolo gioiello a tre navate con un magnifico tetto ligneo dipinto e sostenuto da colonne attorcigliate di grande effetto architettonico.  –  Molte e pregevoli anche le opere d’arte presenti al suo interno con sepolcri marmorei ed altri elementi di scuola gaginiana tra cui un crocifisso ligneo, vari dipinti murali, stucchi ed una altrettanto notevole serie di arredi sacri. L’invito è quindi quello di recarvi ad Assoro per immergervi in un percorso d’arte e di cultura che son certo lascerà il segno.