Di Nando Cimino
 
     Romei; chissà quanti di voi, se pur siciliani, non hanno mai sentito il nome di questo posto! – Si tratta di un antica contrada che si trova nelle campagne di Mistretta, in provincia di Messina, all'interno del parco dei Nebrodi. Vi si giunge immettendosi in un bivio a sinistra, opportunamente segnalato, salendo dalla strada statale 117 che, da Santo Stefano di Camastra, attraversando boschi e panorami mozzafiato, si inerpica sinuosa proprio fin verso Mistretta. Qui giunti ci si immerge in una atmosfera d'altri tempi; tra vecchie case, sparse qua e la quasi a farne un borgo, è possibile ammirare i resti della fastosa residenza estiva che, intorno alla fine del '700, si era fatto costruire l'abate Benedetto Allegra. La costruzione, nello stile tipico dell'epoca, contava al suo interno ben 18 stanze, con volte finemente affrescate e suddivise su tre piani, ivi comprese le stalle ed anche una cappella, per le necessità spirituali del religioso e dei suoi ospiti. Inoltrandosi poi tra faggi e querce, nella sottostante vallata vi sarà possibile imbattervi anche in un vecchio ponte (nell'immagine), che attraversa il torrente Romei e nel cui letto, proprio nei pressi, accostata ad una parete del monte, che ne costeggia l'alveo, c’è “La stanza di barca d’oro” un’opera di straordinaria suggestione e bellezza, realizzata dall’artista giapponese Hidetoschi Nagasawa, per il progetto “Fiumara d'Arte”.