Nell’epoca in cui tutto è smart e social, la conoscenza dei luoghi passa anche dal telefono cellulare. Per scoprire la Sicilia non ci sono soltanto le classiche guide: la nuova frontiera del turismo culturale passa dall’innovazione e mette insieme le classiche informazioni con le più recenti tecnologie in fatto di videogiochi. Così nasce Sicily Histories, un’app che fonde storytelling e gamification. Ad avere l’idea sono stati cinque catanesi tra i 24 e i 41 anni: si tratta di una “costola” dell’omonima start up, nata due anni fa per la fruizione dei beni culturali siciliani.

A fondare Sicily Histories sono stati Riccardo Bonina (amministratore unico), Luna Meli (project manager), Angelo Mangano (ingegnere), Luca Pappalardo e Giuseppe Sapienza (programmatori). La società ha ricevuto un finanziamento da parte del ministero dei Beni Culturali e del Turismo, nell’ambito del Pon Cultura e Sviluppo per creare l’applicazione per smartphone: lanciata il 26 luglio scorso per i sistemi operativi iOS e Android , è già stata scaricata da 1300 persone.

Sicily Histories, la Sicilia è un videogame

Ecco come funziona Sicily Histories. Attraverso le avventure di personaggi in movimento da un punto di interesse all’altro, raccontiamo parchi archeologici, monasteri barocchi, palazzi nobiliari, teatri e siti storici. Crediamo che la cultura di una terra non sia solo la sua storia artistica, ma anche il suo calore, il folklore, la cucina e la simpatia del popolo.

I visitatori, grazie al proprio smartphone o tablet, potranno vivere la gita nei panni di personaggi storici del luogo che visitano, inoltre, spostandosi di luogo in luogo, potranno completare il grande gioco della cultura vincendo premi spendibili su tutto il territorio.

L'app, ricca e completa per ogni punto di interesse, è il punto di partenza per esplorare il territorio secondo itinerari tematici che attraversano la Sicilia da Marsala a Capo Passero. Ogni itinerario racconta una storia con la quale giocare per fermarsi a vivere i castelli medievali, i parchi archeologici e tutti gli splendidi siti che parlano della bellezza dell’isola più grande del Mediterraneo.