E' difficile convivere con la privazione di sonno e l'insonnia è un problema molto serio. Non si può di certo dire che esistano formule magiche in grado di farci addormentare immediatamente, però esistono alcune proposte che potrebbero aiutarci, come il "metodo 4-7-8" del dottor Andrew Weill.

Come funziona il metoto 4-7-8?

Questo medico statunitense, autore di saggi da un milione di copie vendute, ha creato un sistema che si basa sulla modulazione del respiro, in grado di fare addormentare nel giro di un minuto. In un video pubblicato su YouTube, il dottor Weill spiega come fare: prima di tutto, bisogna prendere un grande respiro ed espellere tutta l'aria dai polmoni. Poi con la bocca chiusa, si inala con il naso e si conta mentalmente fino a 4, quindi si trattiene il respiro contando fino a 7 e poi si butta l'aria fuori, attraverso la bocca, per 8 secondi. Le operazioni appena illustrate vanno ripetute per tre volte. 

Dietro il metodo 4-7-8 c'è una pratica indiana chiamata "pranayama" (parola che si traduce con "controllo del respiro"): facendo passare attraverso il corpo una quantità extra di aria si rilassa il sistema nervoso parasimpatico, facendo sentire il soggetto più calmo. Secondo il dottor Weill, in questo modo si allontanano i pensieri negativi, quindi si tratta di un ottimo alleato contro l'ansia

Per riuscire ad addormentarsi in 60 secondi, bisogna allenarsi, eseguendo questa tecnica per almeno due volte al giorno. Secondo alcuni utenti che l'hanno utilizzata, è utile per allontanare lo stress: non possiamo dire se funzioni o meno, ma potrebbe essere utile quantomeno per rilassarsi.