01Fanpage http://goo.gl/PnEgmx Museo Salinas di Palermo

Richiama il mondo della musica la suonatrice di tuba, una sorta di antica tromba, impressa nel castone di quest’anello di bronzo. Si può identificare con una musa o con l’allegoria della vittoria, se si considera il ramo di palma che regge nella mano destra, premio che veniva offerto ai vincitori delle gare organizzate in occasione di celebrazioni religiose. 
Il valore simbolico del monile, la cui destinazione maschile si deduce dalle dimensioni del diametro, prevale in questo caso sulla funzione ornamentale, in quanto esso rientra nella categoria degli anelli-sigillo, che servivano a caratterizzare l’individuo proprietario e il suo status. Tali oggetti, abbastanza diffusi durante tutta l’antichità, oltre a costituire un segno di riconoscimento personale e a indicare una collocazione sociale all’esterno dell’ambito domestico, imprimevano un carattere di autenticità agli atti più importanti della vita pubblica ma anche a documenti di natura privata (contratti, fidanzamenti, testamenti, etc.) e potevano essere utilizzati a garanzia di chiusura per esempio di porte, casse, contenitori di derrate e altro. 
I caratteri formali e iconografici, riferibili al canonico repertorio ellenistico, ad eccezione della rara variante rappresentata dal castone ovale disposto in senso trasversale alla verga, fanno propendere per una datazione entro il III sec. a.C. e per un’attribuzione in via ipotetica, in assenza di dati di rinvenimento, a un’officina locale.

#museosalinas #opereinmusica #anello #tuba #tromba