Usava il telefono dell’ufficio per chiamare a sbafo i numeri hot. Non solo. Spesso si masturbava noncurante del rischio di poter essere sorpreso dai colleghi di lavoro. Il protagonista della vicenda a luci rosse è un dipendente dell’Asp di Mazzarino.

[Continua la lettura dell’articolo]