Questa volta è il "Telegraph". Con un lungo articolo, il giornale inglese consiglia l'"Italia segreta", in altre parole 21 luoghi del Belpaese che i turisti non penserebbero mai di visitare. Tra questi trovano posto anche dei gioielli siciliani

In 15esima posizione ci sono Ragusa e Cefalù (nella foto). Ragusa viene consigliata per le storiche cittadine della provincia, in testa Modica e Noto, famose per il cibo, l'architettura barocca e i paesaggi circostanti. Cefalù, invece, merita attenzione in quanto importante cittadina medievale con la cattedrale Normanna come ciliegina sulla torta. Sconsigliata, stranamente (mica tanto in questo caso), Taormina, per il caos di turisti. Pollice in su anche per le Madonie.

Poco più in là, in 18esima posizione, gloria anche per le isole Egadi, in particolare Marettimo. L'isola al largo della Sicilia occidentale merita una chance, secondo il "Telegraph", sia per i turisti mordi e fuggi sia per i soggiorni più lunghi, in particolare se siete degli escursionisti.