Le basse temperature imperversano in Italia e in Sicilia. L’aria artica ha raggiunto l’isola, accompagnandosi a venti di Tramontana. Rispetto alla giornata di ieri, giovedì 3 gennaio, la quota neve si è abbassata e anche a quote basse sono attualmente in corso nevicate nel Palermitano, sui Nebrodi e nell’Ennese. Segnalati accumuli di neve a Monreale e alle porte del capoluogo: qualche fiocco è caduto anche in città. Neve anche su Taormina.

Nelle prossime ore entriamo nella fase più intensa del maltempo. L’aria gelida, attraversando il Tirreno, sta formando bande connettive in grado di dare vita a temporali di neve. Questo fenomeno è noto come “effetto lago”: si verifica quando una massa d’aria con temperature molto fredde scorre su una superficie più calda, con differenza termina che in questo caso si può quantificare in più di 22-23° in 1500 m di altezza.

LEGGI ANCHE: Allerta Meteo Sicilia 4 gennaio

A essere più colpite sono le aree settentrionali dell’Isola, mentre le province meridionali saranno più protette. I venti di Tramontana genereranno delle tormente di neve fin sul fondovalle sui Sicani, sui monti del Palermitano, sulle Madonie, sui Nebrodi, sui comuni etnei e sui Peloritani. Per una graduale attenuazione del freddo, bisognerà attendere la giornata di sabato.