"I cittadini hanno il diritto di ricevere un'informazione corretta": lo ha detto, via Facebook, il vice sindaco di Siculiana con delega al turismo, che ha denunciato le "notizie false e allarmistiche", le "bufale" diffuse dal Tg5, in un servizio sulla realizzazione di un resort di lusso accanto alla riserva naturale di Torre Salsa

Sul social network, Zambito ha postato l'immagine del servizio, in cui si spiega che l'hotel della Adler Spa&Resorts verrà costruito all'interno della riserva naturale di Torre Salsa. Le immagini vengono inoltre accostate agli ecomostri abusivi di Scala dei Turchi, abbattuti qualche anno fa.

Siamo i primi a voler tutelare il nostro territorio – ha detto Zambito – e questo progetto che è fuori della riserva, in virtù di tutti i pareri ottenuti dai diversi enti, è eco-compatibile e munito di tutti i permessi necessari. Per questo lo riteniamo un investimento significativo e rispettoso dell’ambiente e crediamo che sia un’occasione importante per il rilancio del turismo e lo sviluppo economico del territorio.

La realizzazione del resort sta provocando molte polemiche: c'è chi parla di cementificazione selvaggia, ma, a quanto pare, il progetto ricade su 20 ettari di terreno che si trovano accanto e non dentro la riserva. Anche l'assessore ai Lavori Pubblici e all'Edilizia Privata, Paolo Iacono, ha contestato il servizio del Tg5, invitando il giornalista che lo ha realizzato a fare una visita al Comune di Siculiana per controllare tutte le "carte".

Più che di cementificazione – ha detto l’assessore Iacono commentando il servizio del Tg5 – parlerei di un utilizzo ecocompatibile e razionale di bellezze naturali finalizzato alla salvaguardia non solo della flora, della fauna e dei luoghi ma anche della specie umana che da parte di alcuni ambientalisti non mi sembra abbia la stessa considerazione del falco pellegrino e della tartaruga Caretta Caretta.