CATANIA – Tragedia nel fiume Simeto, dove sono annegati due pescatori di 19 e 27 anni. Ieri, all'altezza di Ponte Barca, nel territorio di Paternò i due giovani – di nazionalità romena – avevano deciso di fare il bagno subito dopo una battuta di pesca per rinfrescarsi: il caldo era pressoché asfissiante.

Il Simeto, però, li ha risucchiati a causa delle forti correnti. Sul posto sono intervenuti i carabinieri, il nucleo sommozzatori e gli uomini del 118. Le ricerche, purtroppo, sono stati inutili: i corpi dei due ragazzi sono stati ritrovati privi di vita.