Disposta l'autopsia sul corpo di Giuseppe Città, operaio 46enne morto in seguito a un incidente sul lavoro lunedì sera, nel cantiere di una cava di contrada Colla, sulla Vittoria-Gela. Stando ai primi accertamenti, Città è precipitato da un'altezza di sei metri dalla pala meccanica sulla quale stava lavorando. Non ci sarebbe stato nessuno nei paraggi, quindi non è ancora chiaro cosa sia effettivamente accaduto.

Quando qualcuno si è accorto della tragedia, era ormai troppo tardi: i soccorsi si sono rivelati vani. La Procura iblea ha disposto l'autopsia sul corpo dell'uomo, che si trova al momento presso l'obitorio del cimitero comunale. Il 46enne era noto e benvoluto ad Acate, dove era conosciuto come il "Gigante buono".