Il problema degli spacciatori minorenni a Gela sta assumendo proporzioni spaventose. I dirigenti Francesco Marino e Gabriele Presti e i funzionari del commissariato di polizia di Niscemi e di Gela, d'intesa con il procuratore della Repubblica, Lucia Lotti (nella foto), sono un coro unanime: 

Cinquantotto chili di droga sequestrati negli ultimi sei mesi nel comprensorio gelese ma soprattutto troppi minorenni coinvolti nel traffico degli stupefacenti, come consumatori e come spacciatori, sono gli elementi a conferma di un profondo disagio giovanile che alimenta l'evasione e l'elusione dell'obbligo scolastico e il rischio di finire arruolati nelle file della criminalità.

Nell'ambito di un'operazione anti-droga, ieri la polizia ha arrestato sei persone, due di Gela e quattro di Catania. Il procuratore della Repubblica Lucia Liotti:

Le istituzioni si rivelano non adeguatamente attrezzate, per molteplici motivi, ad affrontare questo allarmante fenomeno.