La storia di Andrea Tarantino è un racconto di grande onestà. L'uomo è un precario della compagnia Tirrenia e durante uno dei suoi turni di lavoro (si occupa di risistemare le cabine una volta sbarcati i turisti) ha trovato sotto un cuscino una borsa che una distratta turista cinese aveva dimenticato. Dentro c'era un portafogli con 26.000 euro in banconote di piccolo taglio, da 50, 20 e 10 euro, ma nessun documento. La nave si trovava al porto di Napoli e tutti i passeggeri erano già scesi. Andrea Tarantino ha trovato un vero e proprio tesoro, ma non ha pensato di tenerlo però sé.

La sbadata passeggera si è accorta della sua dimenticanza dopo circa 10 minuti: è tornata in cabina e, una volta ritrovati la borsa ed il suo contenuto, ha capito tutto ed ha lasciato 200 euro di ricompensa ad Andrea. Intervistato, l'uomo ha dichiarato di non aver neanche voluto toccare i soldi, di averli subito consegnati al commissario interno della nave. Alla ricompensa non ci aveva neanche pensato, con quei 200 euro farà un regalo alla moglie e festeggerà con i suoi concittadini. Alla fine della vicenda, Andrea ha ricevuto i complimenti ufficiali da parte dell'azienda. Forse, la prossima volta, la turista starà più attenta a non dimenticare la propria borsa.