caneBella iniziativa al Comune di Campofelice di Roccella, in provincia di Palermo. Il sindaco Massimo Battaglia ha infatti concesso uno sconto di 300 euro sulla Tares, la tassa sui rifiuti, a fronte dell’adozione di un cane. Ben venti famiglie hanno risposto all’appello, e alcune dovranno attendere, perché nella struttura di Isnello erano ospitate solo sedici bestiole. L’iniziativa farà risparmiare al comune ben 34.000 euro all’anno.

Accudire venti cani infatti costa circa 40.000 euro. Con il sistema delle adozioni in cambio dello sconto sulla tassa invece il comune ne spenderà solo 6.000.  ”Un risparmio notevole, se si pensa alla cifra spesa attualmente, non certo una cosa da poco per le casse di qualsiasi Comune“, ha affermato il primo cittadino.

Ovviamente i cani non potranno essere adottati da chiunque. Non solo si dovrà possedere un immobile all’interno del territorio comunale, ma chi adotterà sarà “controllato” – è una delle clausole contrattuali – al fine di prevenire, cosa importantissima, maltrattamenti nei confronti degli animali. I cani presi in affidamento dovranno essere custoditi nel migliore dei modi, pena la revoca e la denuncia alle autorità in caso di reati.

Iniziative simili, oltre al risparmio finanziario, offrono uno stimolo al cittadino per dar vita a una vera e propria gara di solidarietà al fine di dare una mano al migliore amico dell’uomo“, conclude il sindaco Battaglia. Il sistema dell’affidamento è curato dall’ufficio della Polizia Municipale. Chi ha fatto richiesta e si trova “in lista d’attesa”, avrà una proroga per il pagamento della Tares.

Dario Lo Cascio