Triste dramma della solitudine a Roma: Maria Carmela Privitera, insegnante in pensione, è stata trovata morta nella sua abitazione dopo quasi due anni. Nessuno si era accorto di nulla: la scoperta è stata fatta ieri, quando un ufficiale giudiziario ha imposto l'apertura della porta dell'appartamento per eseguire lo sfratto della donna, morosa.

In quel momento è venuta fuori l'agghiacciante verità: la signora è stata trovata riversa a terra, accanto al letto, semi-mummificata. La polizia ha trovato la fiamma del fornello ancora accesa e un pentolone abbandonato sul fuoco. Dalla casa è uscito un pungente e nauseabondo odore. Un vicino ha raccontato di aver iniziato a sentire quello strano odore nel gennaio del 2014, venti mesi fa. I vicini dicono di aver scritto all'amministratore e di aver chiamato le forze dell'ordine.

Morta in casa da due anni, nessuno aveva notato nulla

I dirimpettai, stanchi di avvertire l'odore, hanno sigillato la porta della signora con dello scotch da pacchi. Ma nessuno è intervenuto per capire cosa fosse successo a Maria Carmela, neanche il medico di famiglia, che prima la vedeva con regolarità.