Stava per cadere nella ben nota truffa dello specchietto a Palermo e ha deciso di condividere la sua esperienza per evitare che altri automobilisti possano vivere un'esperienza analoga. Un lettore di PalermoToday, di nome Max, ha raccontato cosa gli è accaduto nella frequentatissima zona di via Leonardo Da Vinci:

Da quelle parti circola una vecchia Opel Astra (secondo tipo) di colore grigio/azzurro metallizzato con due 'brave persone' a bordo che tentano la truffa dello specchietto rotto. È capitato a me venerdì pomeriggio nella rotonda dopo il McDonald's: sento il rumore di un colpo all'auto, come fosse stata una pietrata. Non mi sono scomposto più di tanto perché avendo letto abbondantemente informazioni sulle modalità della truffa ho solo pensato: eccoli.

Max ha guardato lo specchietto e ha visto un'auto che lo seguiva:

Per fortuna ero già pronto per svoltare a sinistra, per immettermi in viale Regione Sicilia, mentre loro non hanno fatto in tempo e hanno proseguito sulla parallela. Dopo essermi immesso sulla corsia centrale ho rallentato per controllare meglio e ho visto che anche loro hanno fatto la stessa cosa, indicandomi con il braccio e facendomi capire che dovevo avvicinarmi a loro. A quel punto gli ho fatto il classico segno delle due dita nel naso e poi della chiamata (tradotto: chiamo la polizia) e sono andato via. Loro erano in due, con facce poco affidabili e la loro auto aveva il faro anteriore lato guida con la freccia rotta, non so lo specchietto perchè non sono riuscito a vederlo.

Una volta giunto a casa, l'automobilista ha constatato che la vettura non aveva riportato danni ed ha spiegato che altri casi di truffa dello specchietto a Palermo sono stati segnalati in via Oreto e nella zona dell'ospedale Policlinico.