La 47enne Silvia Rossetto ha ucciso il marito 65enne Giuseppe Marcon con una coltellata al cuore. Dopo il delitto ha confessato tutto alla madre. Inevitabile l'arresto da parte dei carabinieri in quel di Torino. L'uomo ha cercato di difendersi ma non è riuscito a parare il colpo.

A quanto si apprende, sia la vittima che sua moglie soffrivano di problemi psichici. I vicini raccontano di averli sentiti litigare spesso. I motivi della lite sono ancora da chiarire. Silvia ha parlato con i carabinieri di problemi legati alla gestione della casa. Adesso la sua posizione è al vaglio del magistrato.