La 31enne Immacolata Villani è stata uccisa a colpi di pistola mentre accompagnava a scuola la figlia di 8 anni. La tragedia è avvenuta davanti a una scuola elementare nel quartiere di Boccia al Mauro di Terzigno, in provincia di Napoli, in Campania. Ricercato il marito.

Dopo aver sparato, l'uomo si è allontanato a bordo di uno scooter. Secondo quanto scrive "Repubblica", la vittima aveva denunciato qualche giorno fa il marito per maltrattamenti ed era tornata a vivere con il padre a Terzigno insieme alla loro unica figlia.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, la donna era uscita dalla scuola dove aveva accompagnato la figlia ed era salita in auto, dove sembra ci fosse un'altra donna con lei, quando è stata avvicinata da un uomo a bordo di uno scooter che le ha intimato di scendere perché dovevano parlare. Poco dopo, mentre discutevano sotto la pioggia, si è sentito uno sparo e l'assassino è scappato. Per fortuna i bambini erano già tutti in classe. 

I bambini sono stati allontanati da un'uscita laterale per evitare di passare davanti al cadavere. ll marito di Immacolata avrebbe lasciato una lettera in cui annunciava di meditare un "proposito di farsi giustizia da sé". Immacolata Villani e il marito erano in fase di separazione.