UniCredit ha firmato una partnership con CVA (Compagnia Valdostana delle Acque) per la fornitura di energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili. L’accordo porterà alla costruzione di tre nuovi impianti solari, tra cui uno in Sicilia.

Accordo UniCredit, il nuovo impianto solare in Sicilia

Per la prima volta in Italia, un istituto finanziario si è impegnato in una corporate PPA (Corporate Power Purchase Agreement) con un produttore specializzato di energia rinnovabile. La collaborazione con CVA, storica azienda valdostana di energia “green”, darà vita a tre nuovi impianti solari, in Piemonte, Lombardia e Sicilia.

Le nuove strutture, con una capacità totale di 25 MW, saranno operative dal 2023. Produrranno oltre 35 GWh all’anno, soddisfacendo così il fabbisogno energetico dei centri di elaborazione dati di UniCredit a Verona e coprendo circa il 20% del consumo totale di elettricità della banca in Italia. CVA venderà a UniCredit l’energia a un prezzo definito, ottimizzando il profilo di rischio dell’investimento nei suoi asset.

Salvatore Greco, Responsabile Real Estate di UniCredit, ha commentato: “Le logiche ESG sono alla base delle nostre attività immobiliari e per questo continuiamo a ridurre le nostre emissioni di CO₂ e ad aumentare progressivamente il consumo di energia elettrica proveniente da fonti rinnovabili“.

“In linea con la strategia UniCredit Unlocked – ha aggiunto Greco – il progetto PPA rappresenta un supporto tangibile agli impegni sottoscritti in ottica NetZero, rafforzando la strategia globale di Green Energy Procurement di UniCredit attraverso nuovi impianti per la produzione di energia solare che garantiscono piena addizionalità alla rete elettrica nazionale, contribuendo ad aumentarne la quota di energia da fonti rinnovabili”.

La partnership con CVA rafforzerà la strategia di UniCredit a livello di Gruppo sul tema dell’acquisto di energia da fonti rinnovabili, fungendo da esempio in tutti i suoi mercati e sosterrà la decarbonizzazione del sistema energetico italiano, aumentando la capacità di energia rinnovabile e l’autosufficienza del Paese e riducendo la dipendenza dalle importazioni di energia.

Inoltre, la scelta di UniCredit di stipulare un PPA verde dedicato è pienamente in linea con la strategia ESG del Gruppo e con la legislazione italiana ed europea (Clean Energy Package), che vede il PPA come un modo fondamentale per sviluppare nuovi impianti di energia rinnovabile e raggiungere gli obiettivi del Green Deal europeo.

Enrico De Girolamo, Direttore Generale di CVA S.p.A. e Presidente e Amministratore Delegato di CVA ENERGIE Srl, ha aggiunto: “L’intesa con Unicredit si integra perfettamente nelle strategie di sostenibilità del Gruppo CVA che, coltivando sinergie con partner di altissimo livello, prosegue il suo percorso di raggiungimento degli obiettivi di decarbonizzazione e di difesa dell’ambiente. Il nostro Gruppo vuole partecipare attivamente alla costruzione di un futuro sostenibile per tutti”.

UniCredit ha già ridotto le proprie emissioni dirette di CO₂ del 32% nel periodo 2017-2021 e si è impegnata a raggiungere il livello zero di emissioni proprie entro il 2030, con l’80% dell’energia elettrica utilizzata nelle proprie sedi già proveniente da fonti rinnovabili.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati