È molto controverso quanto accaduto all'ospedale di Locri, in provincia di Reggio Calabria. Un uomo di 52 anni è morto nel nosocomio, dopodiché si è scoperto che aveva un polmone solo. I familiari hanno subito pensato a un caso di malasanità. Già sequestrata la cartella clinica, presto si ricorrerà all'autopsia per vederci chiaro.

L'uomo godeva di una salute apparentemente perfetta. Era molto allenato e non aveva vizi. Tra l'altro era un amante della bicicletta, e i familiari pensano sia impossibile potesse correre tutte quelle gare con un polmone soltanto, per l'appunto. In più, negli anni mai degli esami avevano rivelato la presenza di un solo organo respiratorio nella cavità toracica.

Dopo una vera e propria odissea, i parenti si sentono dire solo allora dai medici di Rianimazione che la Tac del 26 gennaio mostra la presenza di un unico polmone. Oggi, sul profilo Facebook del 52enne. c'è chi chiede "giustizia" e chi dà addosso ai medici con parole irriferibili.