Gianluca Ginoble de Il Volo è sotto choc. Il cantante del celebre trio ha rivelato: «dovevo essere all’hotel Rigopiano in questi giorni. Sono scampato per miracolo alla tragedia ma sono disperato per quello che è accaduto e per i morti, era un posto meraviglioso e Roberto il proprietario un mio caro amico». Ginoble ha raccontato all'Ansa quanto accaduto: il cantante abita a Roseto Degli Abruzzi e proprio lì l'architetto proprietario dell'albergo doveva andare a prenderlo martedì mattina, 16 gennaio, per portarlo a Rigopiano per qualche giorno di relax.

L'hotel è stato travolto da una valanga: i morti accertati sono quattro e ci sono olotre venticinque dispersi. Ginoble, ospite di Pomeriggio Cinque, ha spiegato: «Ho rimandato la mia vacanza relax per ben due volte. L’ho sentito lunedì, lui era così premuroso, andava a prendere i clienti anche con la sua macchina nella costa. Mi ha detto che mi sarebbe venuto a prendere se avessi avuto dei problemi ad arrivare. Io gli ho scritto che vista la situazione era meglio non rischiare, che sarebbe stato meglio rimandare alla prossima settimana. Sono senza parole, mi trema proprio la voce, io sarei dovuto andare proprio questo martedì-mercoledì. Lui lunedì mi ha detto che mi avrebbe chiamato martedì mattina, martedì sera invece mi è arrivato un messaggio ‘Gianluca non ti ho chiamato perché puoi immaginare, l’Abruzzo è messo alla prova’».