La drammatica storia di Vanessa McAloon, una donna inglese di 48 anni, e della sua famiglia sta facendo il giro della rete. 

Tutto è iniziato quando Vanessa aveva scoperto di essere guarita dal cancro al seno. Una bellissima notizia che andava festeggiata e così, vista la bella giornata di sole, aveva deciso di andare a fare un giro con il marito  Jim e le loro motociclette. Era il mese di novembre del 2016, quando Vanessa è  morta in un incidente stradale.

Lei è caduta dalla sua motocicletta per scansare  l’auto di un uomo anziano che arrivava dalla direzione opposta e, subito dopo, è stata travolta dallo stesso marito, che viaggiava dietro di lei e che non è riuscito ad evitarla con la sua moto. 

L’anziano alla guida, durante il processo, è stato giudicato colpevole ed è stato condannato a 12 mesi di carcere, pena sospesa.

Ma il marito di Vanessa non si è più ripreso dopo l’incidente e gli è stato diagnosticato un disturbo post traumatico da stress. Inoltre, come se non bastasse, ha perso anche la casa e il lavoro.

Jim durante il processo ha detto: “Ogni giorno rivivo la sua morte. Ho investito mia moglie. È successo tutto in una frazione di secondo. È stato impossibile per me evitarla. So che è stato un incidente, ma il fatto che il conducente dell'auto non ha mostrato alcun rimorso rende il nostro dolore ancora più grande”.