Negli ultimi giorni, complice il predominante flusso sciroccale, la colonnina di mercurio ha subito un deciso rialzo, con punte massime che hanno persino varcato la soglia dei 20 °C nella città di Palermo. La quota dello zero termico ha sfiorato i 3000 m di altitudine favorendo un parziale scioglimento dell'abbondante manto nevoso un po' su tutti i rilievi montuosi.

 

Il transito di modesti sistemi nuvolosi provenienti dal nord Africa è destinato ad accompagnarci anche durante il weekend; saremo in presenza di una copertura prevalentemente alta e stratiforme, dunque innocua e le precipitazioni risulteranno scarse o del tutto assenti. Le temperature si manterranno ancora al di sopra delle medie climatiche del periodo.

 

Una brusca svolta invernale è prevista invece per la prossima settimana, già dal mattino di lunedì. Sul Tirreno, infatti, si scaverà un profondo vortice ciclonico che – al suo passaggio – darà luogo ad un'autentica tempesta di vento su gran parte della nostra regione.

 

Le precipitazioni si concentreranno prevalentemente sui settori occidentali e meridionali prima e sul versante tirrenico poi (tra lunedì sera e le prime ore di martedì) e localmente assumeranno anche carattere temporalesco. Inoltre, per effetto di un deciso abbassamento delle temperature, prodotto dai venti di Ponente e Maestrale, tornerà a nevicare in montagna. Dagli attuali 2400 m slm, infatti, la quota neve si assesterà intorno ai 1300-1400 m slm. Ottime notizie quindi per gli operatori sciistici: tanta neve fresca è attesa sia sulle Madonie che sui Nebrodi, nonché sui versanti ovest e nord dell'Etna.

 

Oltre al freddo, alla pioggia, che in sostanza risparmieranno solo l'estremo settore sud-orientale dell'Isola, il burrascoso Maestrale darà luogo ad una rapida ed inevitabile intensificazione del moto ondoso. Tra lunedì sera e martedì i nostri bacini infatti diverranno da molto agitati ad addirittura grossi, con onde alte oltre 6 metri al largo di Trapani ed Agrigento e sul Tirreno. Lungo le coste occidentali e sul litorale tirrenico del Messinese sarà molto elevato, purtroppo, il rischio di mareggiate. Saranno sospesi ovviamente i collegamenti con le isole minori.

 

L'inverno dunque torna a fare sul serio.

 

Per tutti i dettagli in merito a questa nuova fase perturbata vi rimandiamo al sito www.meteovins.com.  Aggiornamenti, segnalazioni e foto in tempo reale potete trovarli sulla mia pagina facebook https://www.facebook.com/meteovins/

 

Vincenzo Insinga