Sono stati arrestati due 19enni di Comiso, nel Ragusano, per violenza sessuale ai danni di una ragazza di 18 anni. I carabinieri sono stati allertati dalla stessa ragazza che ha denunciato i propri aggressori. I fatti risalgono allo scorso 18 settembre quando, intorno alle tre e mezza di notte, la ragazza ha subito le violenze sessuali e, ancora scossa, si è rivolta ai militari che hanno subito avviato le indagini.

Il gip del Tribunale di Ragusa, Giovanni Giampiccolo, su richiesta della sostituta procuratrice Monica Monego, ha emesso due misure cautelari di arresti domiciliari che sono stati eseguiti nella giornata di ieri. I due 18enni accusati sono incensurati.