si inietta olio nei pettorali e muore

Vuole vincere una gara di bellezza, e per farlo si inietta olio nei pettorali e muore. Sfortunato protagonista di qesta vicenda,e non è il primo a fare una cosa del genere, è Juan Manuel Sanchez, orginario di Hnucma, in Messico, morto dopo 8 giorni di agonia per il rigetto della sostanza che si era iniettato che gli aveva causato un malore subito dopo aver fatto la puntura, e contro il quale, purtroppo, non c'è stato nulla da fare.

Si inietta olio nei pettorali e muore

La sua intenzione era quella di impressionare i giudici di gara con i suoi pettorali voluminosi, e per questo aveva deciso di ricorrere ad un metodo casalingo che gli ha subito causato la reazione fatale contro la quale, purtroppo, nessuno ha potuto far niente. Gli amici che erano con lui, nella speranza che migliorasse, hanno aspettato un giorno prima di portarlo in ospedale dove, dopo 8 interminabili giorni di agonia, "Bebo" (così lo chiamavano i suoi amici) ha perso la vita. 

La causa della morte

L'olio, hanno spiegato i medici, si è diffuso in tutto il corpo intaccando tutti gli organi, dai polmoni al cervello, e il suo corpo ha avuto un violentissimo rigetto che, come può accadere per i trapianti di organi, gli ha provocato un collasso che lo ha ucciso.