WhatsApp sarà di nuovo gratis. L'annuncio proviene dall'omonimo blog: il canone annuale di 99 centesimi di dollaro (da noi 89 centesimi di euro) introdotto qualche anno fa non senza polemiche verrà eliminato. Tuttavia, promette l'azienda, la bella notizia non sfocerà nell'arrivo di pubblicità sulla chat.

L'abbonamento annuale scattava dopo l'utilizzo gratuito per 12 mesi dell'applicazione. Il servizio richiede l’abbonamento annuale da inizio 2014. Chi invece ha scaricato l’app prima del 2014 fino a oggi ha continuato a usarla gratuitamente.

Jan Koum, fondatore di WhatsApp, aveva spiegato che, benché la tariffa fosse minima, questo sistema avrebbe creato problemi in mercati in via di sviluppo dove l'accesso ai sistemi bancari non è capillare. E la penetrazione in questi paesi è un fattore chiave per l'ulteriore espansione del servizio.

WhatsApp comincerà quindi a esplorare nuovi modelli di business. Ad esempio con la propria banca sulle ultime transazioni, oppure con una compagnia aerea per il volo in ritardo.