Antinfiammatorio, antidolorofico, senza effetti collaterali e anche molto utile in cucina: signore e signori, ecco a voi lo zenzero, un tubero dalle proprietà per certi versi miracolose. Ed è perfino più potente del cortisone, un farmaco che però può causare gonfiore, debolezza muscolare, pressione alta, ansia e problemi di insonnia.

Sono ormai diverse le ricerche, peraltro pubblicate su autorevoli riviste scientiche, che magnificano lo zenzero. L'estratto di questa panacea del tutto naturale svolge un’azione fondamentale sulla produzione delle citochine, ossia le sostanze responsabili del dolore.

Inoltre lo zenzero è molto utile per prevenire il raffreddore o per alleviare il mal di gola. Mangiandone un pezzetto fresco, si notano subito dei grandi benefici. Un esempio? La tosse: in infuso di zenzero aiuta a eliminare il muco dalle vie respiratorie decongestionandole. Inoltre è ottimo per favorire la digestione evitando così la comparsa di fastidiosi sintomi come la sonnolenza e il gonfiore addominale.

Utilizzare la radice dopo averla pelata può anche darvi una grossa mano in cucina: lo zenzero. infatti, è perfetto per zuppe, piatti a base di carne e di pesce nonché per alcuni tipi di dolci.