Sono almeno 17 le città più pericolose d'Europa, almeno secondo la società di consulenza Mercer, che ha compilato una classifica utilizzando criteri come numero di furti, corruzione e situazione geopolitica. L'elenco include anche due città italiane, anche se collocate piuttosto in fondo, cioè al 12esimo e al 14esimo. 

I dati principali per stilare la graduatoria sono tasso di crimini compiuti, stabilità interna, stato della giustizia e situazione di sicurezza geopolitica. Ecco la classifica delle città più pericolose d'Europa.

1. Kiev: è considerata la più pericolosa per la guerra che si svolge da due anni in Ucraina. 
2. Belgrado: a pesare, la diffusa corruzione.
3. Sofia: la Bulgaria è lo Stato più povero dell'UE e la città è caratterizzata da continue proteste.
4. Bucarest: è pericolosa per corruzione e forte microcriminalità.
5. Zagabria: anche qui è presente una diffusa corruzione.
6. Riga: è considerata pericolosa a causa della criminalità organizzata.
7. Tallin: a pesare, le associazioni criminali e le attività di trafficanti d'uomini.
8. Atene: è diventata pericolosa in seguito alla crisi economica, con l'aumento della disoccupazione e la crescita della criminalità comune.
9. Varsavia: è considerata pericolosa per le proteste politiche e il tasso di criminalità.
10. Budapest: è giudicata pericolosa per la crisi dei migranti e la sua gestione violenta.
11. Belfast: qui pesano la forte povertà e le conseguenti tensioni sociali.
12. Roma: è considerata pericolosa per i possibili attacchi terroristici.
13. Madrid: qui pesano le tensioni sociali.
14. Milano: anche Milano, come Roma, è considerata a rischio per evneutali attentati terroristici.
15. Barcellona e Londra: condividono il 15esimo posto, ma per motivi diversi. Barcellona è teatro di continui furti ai tursti, Londra è tradizionale obiettivo dei terroristi.
17. Parigi: è considerata, nonostante i recenti attentati, comunque la più sicura tra le città più pericolose d'Europa.