C’è Matteo che nonostante i suoi 20 anni agli sms preferisce la scrittura a mano e, addirittura, dice di “amare la carta e il calamaio”. E quando parla d’amore arrossisce… poi dedica a Chiara due sole parole “ho scelto”. Ci sono due anziani signori che vivono insieme da 40 anni. Lei “ dopo tutti questi anni stare insieme è ancora emozionante” e lui  “Anna carissima, quante lettere e biglietti d’amore ti ho scritto in questi anni.  Anna sei ancora la mia ragazza. Mario”.

C’è qualche ragazzo più audace che lascia un messaggio frettoloso e intenso “per te che sei il mio infinito: buon San Valentino” . Qualcuno scrive che la persona amata “come il primo giorno resta insostituibile” e chi invece non ha ancora trovato l’anima gemella, per questo si rammarica con ironia “anche quest’anno neanche un mazzo di carciofi. Mai una gioia. Buon San Valentino a me”.

E poi messaggi scritti in indiano, in inglese e in francese, in lingua araba: perché l’amore veramente non ha confini né barriere. 

Poi c’è Marilina che il messaggio lo scrive perché lo legga il mondo intero.

Tu era un carabiniere giovanissimo in vacanza a Lipari, io frequentavo l’ultimo anno del liceo e quello stesso anno cambiai casa e tu caserma.. e non ci potemmo scambiare le nostre lettere. Chissà se oggi con questa bella iniziativa di Poste ….leggi il mio messaggio sulla loro pagina ufficiale di FB! Roberto il primo amore non si scorda mai. Ed è vero! Marilina da Palermo”.

Sono solo alcune delle lettere scritte a mano da innamorati di ieri e di oggi che hanno preso parte all’iniziativa di Poste Italiane che ha invitato gli innamorati a scambiarsi messaggi d’amore scritti a mano. Un grande cuore, allestito presso l’ufficio centrale di via Roma, a Palermo, ha raccolto emozioni, stati d’animo, riflessioni e pensieri dei cittadini che hanno ritrovato il piacere di comunicare i propri sentimenti con la carta e la penna. 

 Tutti i messaggi sono stati raccolti e alcuni saranno pubblicati sul profilo Facebook di Poste. L’iniziativa conferma l’impegno dell’azienda nel promuovere progetti a sostegno  della scrittura per fare riscoprire a tutti e in particolare ai “nativi digitali” il fascino di un messaggio tradizionale, la bellezza di un pensiero, di un “Ti Amo” scritto sulla carta, contribuendo a mantenere sempre viva la cultura della scrittura come insostituibile forma di espressione di sentimenti e di emozioni. La lettera supera le barriere del tempo e rimane custodita nel cassetto dei ricordi contribuendo a costruire la nostra memoria individuale.

Maria Grazia Lala

cid:image001.jpg@01D1DC4E.C4864A30

 

Risorse Umane Relazioni Esterne e Servizi

Servizio di Comunicazione Territoriale Sud 2

 

Viale Alcide De Gasperi, 103

90146 Palermo

Tel. 091.6587189 /