A19 chiusa, ipotesi di un collegamento aereo Palermo-Catania di Ryanair. Si fa sempre più largo l'ipotesi di un collegamento aereo fra Palermo e Catania, dopo la chiusura di un tratto dell'autostrada A 19 per il cedimento dei piloni di un ponte. La Gesap, la società che gestisce l'aeroporto di Palermo, ipotizza un volo per collegare Palermo a Catania e lo annuncia su twitter il presidente della società che gestisce l'aeroporto del capoluogo siciliano, Fabio Giambrone, che ha già chiesto un incontro alla compagnia irlandese Ryanair per verificare se ci sono le condizioni per attivare il collegamento con lo scalo etneo.

"In Italia in questi anni non si è pensato che le opere oltre a essere costruite vanno manutenute. Per questo il Paese si sta sbriciolando dal nord al sud. Manutenzione è una parola che è scomparsa dal nostro vocabolario". Così intervistato da SkyTg24 il presidente dell'AnciSicilia e sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, sulla frana che ha interessato un tratto della A19. "E' mancata – ha aggiunto Orlando – un'azione di sorveglianza corretta. La sequela dei crolli in Sicilia in questi anni e' stata continua. Oggi torniamo addirittura agli anni Sessanta, visto che si sta ipotizzando, adesso, anche un volo Palermo-Catania per collegare le due città". 

A proposito dei tempi di realizzazione delle opere annunciate dal ministro per le Infrastrutture Graziano Delrio, che oggi ha fatto un sopralluogo nel ponte Himera, Campanella aggiunge: "ci saranno comunque enormi danni a causa di questa interruzione per gli operatori economici e i comuni della zona. Fare presto è un imperativo categorico". Quella che a molti è sembata sul web una battuta, ovvero la possibilità di collegare per via aerea Palermo e Catania, è un'ipotesi che potrebbe realmente prendere corpo.

Era stato il sindaco di Catania, Enco Bianco a sollevare per primo l'ipotesi, "Dobbiamo far subito qualcosa per ricucire quest'isola spezzata in due creando tra Catania e Palermo collegamenti in treno e in aereo, ha detto Enzo Bianco. "Ho parlato con l'assessore regionale alle infrastrutture Giovanni Pizzo e con il presidente del cda di Rete Ferroviaria italiana Dario Lo Bosco per avviare nel più breve tempo possibile il già previsto collegamento veloce su rotaia che consentirebbe di andare da Catania a Palermo in poco più di due ore e mezzo. Ma non basta. – e continua il sindaco di Catania –  Chiederò ai vertici di Ryanair di istituire, per il periodo in cui la nostra Isola continuerà a rimanere spezzata in due, un collegamento aereo tra le due maggiori città siciliane"