Un aereo con 81 persone a bordo, tra le quali i componenti della squadra di calcio della Serie A brasiliana Chapecoense, si è schiantato ieri sera vicino alla città colombiana di Medellin. Sul volo c'erano 72 passeggeri e 9 membri dell'equipaggio boliviano, specializzato in voli charter con squadre di calcio sudamericane e della Bolivia. I superstiti sono 13, tra di loro tre calciatori: Danilo, Jackson Follmann e Alan Ruschel.

Della squadra facevano parte anche due atleti che hanno giocato in Italia: uno è Filipe Machado, che nel 2009 ha militato nella Salernitana pur non scendendo mai in campo. L'altro è Claudio Winck, che nella stagione 2015-2016 ha giocato nel Verona, segnando un gol nella partita degli ottavi di finale di Coppa Italia contro il Pavia.

Le cattive condizioni meteo hanno impedito alla squadre di soccorso di accedere in aereo al sito, che si trova nel dipartimento di Antioquia, nel nord-ovest della Colombia. Il luogo è stato quindi raggiunto via terra. A quanto sembra, il velivolo, un RJ-85 della compagnia Lamia, aveva segnalato problemi all'impianto elettrico, prima di sparire dai radar nello spazio aereo colombiano. Lo schianto è avvenuto in una zona montuosa alle porte di Medellin: l'aereo è caduto dopo essere partito dall'aeroporto internazionale di San Paolo, in Brasile, e aver fatto scalo in Bolivia.