Lo aggredisce con delle forbici perché, a suo dire, vantava un credito decennale di 200 euro. La polizia ha arrestato con l'accusa di tentato omicidio – aggravato da futili motivi – l'incensurato Rosario Lo Bue, 28enne di San Giuseppe Jato, in provincia di Palermo.

Venerdì notte la sua vittima si era recata ferita all'ospedale di Partinico. Aveva raccontato di essere stato aggredito e accoltellato. In base alla ricostruzione degli agenti, si è scoperto che di pomeriggio 
Lo Bue avrebbe raggiunto la vittima sostenendo che gli dovesse dei soldi. Dalle parole alla violenza è stato un attimo.

L'uomo è stato prima aggredito davanti a un bar e poi all’interno di un esercizio commerciale di Lo Bue: quest'ultimo gli avrebbe conficcato un paio di forbici sulla schiena, forandogli un polmone. La vittima, raggiunto il pronto soccorso, è stata ricoverata. La prognosi è di 30 giorni.