AGNONE BAGNI (SIRACUSA) – È di Eugenio Cappello, 39enne di Lentini, il cadavere carbonizzato ritrovato stamani dai carabinieri ad Agnone Bagni, tra Lentini e Augusta. L'uomo, secondo i primi accertamenti, risultava scomparso da un paio di giorni da casa. Le indagini del nucleo operativo di Augusta e del nucleo investigativo di Siracusa sono coordinate dal sostituto procuratore Antonio Nicastro.

È già stata compiuta l'ispezione cadaverica da parte del medico legale Antonio Sciabica. Sul posto anche i carabinieri del Ris di Messina che stanno compiendo i rilievi per determinare le cause del decesso. Tra le ipotesi al vaglio degli investigatori ci sarebbe il suicidio. Cappello avrebbe sofferto di problemi di natura psichica.