Un piccolo cafè francese è stato sommerso da prenotazioni per cene gourmet dopo aver conquistato per sbaglio una stella Michelin. È quanto accaduto al Bouche à Oreille di Bourges, che di solito serve il piatto della giornata a non più di 10 euro: i proprietari si sono visti all'improvviso piovere addosso decine di chiamate e richieste di interviste, senza sapere bene il perché. 

La stella Michelin era invece destinata a un omonimo ristorante, il Bouche à Oreille, situato però a Boutervilliers, circa 200 km più a nord, e con menè di certo più costosi. L'errore sul sito è stato corretto qualche giorno dopo, quando la notizia dell'inconveniente si era già diffusa. Il team dietro alla famosa guida gastronomica si è scusato con entrambi i locali.

La storia del malinteso ha però suscitato simpatia ed è stata raccontata dai media. Véronique Jacquet, a capo del cafè, ha descritto bene ai giornali la sua sorpresa: "Avevamo nuovi clienti che volevano posti per tre o quattro persone, ma nello stesso tempo avevamo quelli abituali. Non avevamo abbastanza spazio". Un disordine che però non verrà facilmente dimenticato né dai proprietari e né da chi frequenta abitualmente il posto.