AGRIGENTO – Il commissario straordinario del libero consorzio comunale di Agrigento ha avanzato alla regione la richiesta dello stato di emergenza "a seguito delle paurose condizioni meteorologiche del 25 novembre 2016". È stato quantificato in 3 milioni 276 mila euro la portata dei danni alla viabilità nei territori di Caltabellotta, Sciacca, Ribera, Lucca Sicula, Burgio, Cianciana, Cattolica Eraclea e Villafranca Sicula.

La richiesta è stata avanzata con un apposito atto, su proposta del settore Infrastrutture stradali. I danni, secondo quanto reso noto dal libero consorzio, hanno aggravato il dissesto idrogeologico dei territori di molti comuni della provincia, causando movimenti franosi che hanno interessato le strade provinciali e consortili.