Proseguono ad agosto e settembre 2022 le Sere FAI d’Estate: un ricco calendario di appuntamenti nei Beni del FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano – tra cui il Giardino della Kolymbethra nella Valle dei Templi, Agrigento – che resteranno aperti eccezionalmente oltre l’abituale orario per offrire l’esperienza di prose­guire la visita fino al tramonto, partecipare a iniziative speciali o fermarsi a godere della particolare atmosfera delle sere estive in luoghi unici. Tra le tante proposte: aperitivi all’ombra di alberi centenari, performance musicali al chiaro di luna, visite guidate tematiche, incontri, letture, ma anche escursioni negli ipogei e passeggiate guidate serali per scoprire sotto un’altra luce le bellezze che circondano i Beni del FAI (info su www.serefai.it).

Sabato 20 e domenica 28 agosto; sabato 3 settembre il Giardino della Kolymbethra ospiterà Al calar del sole, serate all’insegna del relax, ai piedi dell’ulivo secolare e tra gli alberi di agrumi, accompagnati da letture e racconti su quella che fu “la piscina sacra agli dei”. La buona musica sarà il fil rouge degli appuntamenti. In programma: sabato 20 agosto e 3 settembre il percorso attraverso le note di Franco Battiato e delle autrici siciliane, da Rosa Balistreri a Carmen Consoli, accompagnato dal critico musicale Antonio Pancamo Puglia; domenica 28 agosto la performance della jazzista Francesca Remigi (Archipelagus), sempre in collaborazione con Festivalle.

L’arte della scrittura sarà al centro di altre Sere FAI alla Kolymbethra: domenica 21 si parlerà di Andrea Camilleri e si leggeranno alcune pagine delle sue opere insieme a Simonetta Agnello Hornby e a Felice Cavallaro de “La Strada degli Scrittori”. Giovedì 25 l’incontro sarà con Marco Frittella, autore del libro “L’Oro d’Italia”; ancora, sabato 27 si dialogherà con Gianfranco Jannuzzo e Felice Cavallaro de “La Strada degli Scrittori”. Infine, domenica 4 settembre verrà presentato il libro Dalla parte della natura. Capire gli ecosistemi per salvare il nostro futuro del Professor Francesco Sottile in collaborazione con Slow Food.

Biglietti: intero € 7; ridotto (bambini 6-17 anni) € 2; studenti 18-25 anni e residenti del Comune di Agrigento € 5; famiglia (2 adulti e figli 6-18 anni) € 15; iscritti FAI, convenzionati e bambini fino a 5 anni gratuito

Chi si iscrive al FAI in loco o rinnova il giorno dell’evento entrerà gratuitamente e avrà il rimborso del biglietto.

Inoltre, tutti i venerdì fino al 2 settembre, dalle ore 20 alle 21.30, alla Kolymbethra si potrà intraprendere un viaggio enogastronomico attraverso i vini pregiati e le culture vinicole di cantine selezionate della Valle dei Templi e della Sicilia: un percorso esperienziale e sensoriale, accompagnato da esperti e sommelier. Il 19 agosto le cantine proposte saranno quelle associate alla Strada del Vino e dei Sapori della Valle dei Templi, che si occupa di promuovere e valorizzare il territorio della Sicilia sud-occidentale e precisamente tra i fiumi Salso e Platani, con al centro la Valle dei Templi di Agrigento e parte della provincia di Caltanissetta. Il 26 agosto sarà al centro della serata la Casa Vinicola Fazio, nata nel trapanese alla fine degli anni ’90 e punto di riferimento della DOC Erice. I vini proposti saranno Anima Solis Bianco (Catarratto – Zibibbo) IGT Terre Siciliane 2021, Müller Thurgau Doc Erice 2021 e Spumante Nerello Mascalese Rosè Extra Dry Doc Sicilia.

L’azienda che chiuderà la rassegna, il 2 settembre, sarà Cantine Pellegrino, i cui territori si sviluppano tra l’agro trapanese e Marsala e che per l’occasione proporrà: Salinaro Grillo doc, ISESI Pantelleria Doc e Old John.

L’iniziativa è patrocinata dal Parco della Valle dei Templi e Diodoros, il progetto di valorizzazione del patrimonio culturale, paesaggistico ed agricolo della Valle dei Templi.

Biglietti: intero € 15; iscritti FAI e under 25 € 10 (visita e degustazione incluse nel prezzo)

Chi si iscrive al FAI in loco o rinnova il giorno dell’evento entrerà gratuitamente e avrà il rimborso del biglietto.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati