ALIMENA (PALERMO) – Un bacio rubato gli è costato la condanna a 6 mesi di reclusione. L'accusa è di tentata violenza sessuale. Il fatto è avvenuto ad Alimena, nel Palermitano. Dopo essere entrato in un locale, un uomo ha prima corteggiato una donna per poi tentare di baciarla. Dalla denuncia si è poi arrivati in tribunale: violenza non consumata, ma solo tentata. E comunque considerata punibile.

Al di là dei dettagli, sta di fatto, dunque, che non è necessario lambire o toccare zone erogene perché sia decretato il carcere; per i giudici, di contro, è bastata la guancia per far scattare il reato.