L'aliscafo più grande del mondo è in Sicilia. Collegherà Trapani a Pantelleria a partire dal prossimo giugno. Interamente costruito nei cantieri di Trapani della Ustica Lines, è stato inaugurato questa mattina dall'armatore Ettore Morace alla presenza del presidente della Regione Rosario Crocetta e dell'assessore regionale ai Trasporti Giovanni Pistorio. A tagliare il nastro durante la cerimonia è stato il vice-ministro delle Infrastrutture Simona Vicari. Ne dà notizia il "Giornale di Sicilia".

L'aliscafo "Gianni M", realizzato in due anni tra progettazione e costruzione, ospiterà 350 passeggeri in quattro saloni differenti. ll "Gianni M" raggiunge una velocità di 35 nodi e monta due motori caterpillar da 3.000 cavalli. Il mezzo è certificato come rispondente a tutti i requisiti internazionali di sicurezza. Alla costruzione hanno contribuito circa 100 maestranze. Ustica Lines ha investito nel progetto 7 milioni di euro, e parte dei fondi sono comunitari.

Spiega Ettore Morace: "La concezione moderna delle ali consente al mezzo veloce di poter affrontare il mare con un grado di confort per i passeggeri mai raggiunto prima d'ora. Una innovazione totale nel modo di concepire i mezzi veloci che si traduce in maggiore silenziosità, grazie a pannelli realizzati con materiali moderni e fonoassorbenti, maggiore sicurezza e massimo confort".