Allarme meningite, il ministero della Salute fa chiarezza: secondo quanto dichiarato, non esiste alcuna situazione epidemica e la circolazione dei germi che causano la malattia è nella norma attesa, in linea con i numeri degli ultimi anno. Il ministero ha inoltre spiegato che la vaccinazione "è disponibile per le classi di età a rischio e per le persone che presentano rischi particolari di contrarre una malattia invasiva grave e sarà in distribuzione gratuita secondo le previsioni del nuovo Piano nazionale, inserito per questi motivi nei Livelli Essenziali d'Assistenza che il Sistema Sanitario Nazionale eroga". Come riportato in una nota, si  "sta operando per garantire il consolidamento della copertura vaccinale, a supporto delle Regioni, anche con studi e ricerche che possano chiarire i meccanismi di trasmissione e di virulenza dei germi".

È importante sottolineare che il fatto che non si delinei al momento una situazione epidemica "non significa – precisa il dicastero – non essere attenti e non garantire interventi tempestivi e mirati ogni volta che si verifichi una caso di meningite, così come non ci si stancherà mai di raccomandare la vaccinazione secondo la scheda vaccinale nazionale in corso di pubblicazione, ma è altrettanto vero che l'opinione pubblica deve poter comprendere con precisione quali siano i rischi e quali siano i comportamenti da tenere, escludendo ogni ingiustificato allarmismo".

In merito al meningococco di tipo C, il più letale, le cifre dicono che ha causato 36 decessi negli ultimi quattro anni, in una popolazione di quasi 65 milioni di persone. Considerando tutti i ceppi di meningococco che danno la meningite, si rileva, "non si supera il 10% della letalità, anche in questo caso con 711 casi nel quadriennio (178 nel 2016) e 77 decessi registrati complessivamente (17 nel 2016). Se consideriamo l'intero quadriennio analizzato (dal 2013 al 2016), abbiamo 629 decessi per meningite da qualsiasi causa, a fronte di 6786 pazienti diagnosticati". "Per dare un'idea comparativa, i decessi da incidente stradale nel nostro Paese – ricorda il ministero della Salute – sono stati 3419 solo nell'anno 2015".

CLICCA QUI PER SAPERE COME RICONOSCERE I SINTOMI DELLA MENINGITE