625-300x225Il servizio meteorologico dell’Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia. Situazione: correnti nord-occidentali di aria umida ed instabile interessano in generale tutto il Paese con l’alternarsi di sistemi nuvolosi atlantici, l’ultimo dei quali nel corso del pomeriggio comincera’ ad interessare il Nord-Ovest e la Sardegna per poi estendersi velocemente alle restanti regioni, portando tempo perturbato soprattutto al Nord e sui settori tirrenici.Tempo previsto fino alle 7 di domaniNord: residui addensamenti nuvolosi e qualche locale piovasco tra Veneto e Friuli-Venezia Giulia in temporanea attenuazione; nuvolosita’ prevalentemente alta e stratiforme sul resto del Nord con rapido aumento delle nubi ad iniziare da Valle d’Aosta, Piemonte, Liguria e Lombardia con precipitazioni inizialmente sparse, poi diffuse, che tra Piemonte e Lombardia assumeranno la forma di pioggia forte e sulla Liguria quella di temporali localmente intensi, con possibilita’ di grandinate, interessando marginalmente anche l’area appenninica dell’Emilia-Romagna. Neve in area alpina e appenninica intorno agli 800-1000 metri, ma con quota della neve in rapida diminuzione sul basso Piemonte. Centro e Sardegna: nubi irregolari sulle regioni peninsulari con possibili locali piogge su quelle adriatiche e nubi piu’ compatte su Toscana, Umbria e Lazio, associate a rovesci sparsi in temporanea attenuazione tra il tardo pomeriggio e la sera. Molto nuvoloso sulla Sardegna con nubi via via sempre piu’ compatte associate a frequenti rovesci e temporali anche intensi che tenderanno, nel corso della notte, a raggiungere le regioni tirreniche e l’Umbria, accompagnati anche da grandine e colpi di vento; le nubi tenderanno rapidamente ad estendersi al settore adriatico con fenomeni meno intensi; la neve interessera’ in generale i rilievi intorno ai 1000 metri di quota e localmente a quote piu’ basse. Sud e Sicilia: residui annuvolamenti su Salento, Campania, Molise e Puglia garganica con possibili brevi piogge in temporanea attenuazione; ampie schiarite sulle restanti aree; nel corso della tarda serata-nottata nuovo deciso peggioramento ad iniziare da Sicilia occidentale e Campania, in rapida estensione alle restanti regioni con fenomeni anche intensi sui settori tirrenici. Temperature: minime in flessione sulla Sardegna; stazionarie o in lieve aumento sul resto del Paese. Venti: in genere moderati dai quadranti meridionali in rotazione da Est sulla Pianura Padana e da Nord-Ovest sulla Sardegna, dove il vento tendera’ a rinforzare fino a burrasca forte; nel corso della serata intensificazione dei venti meridionali anche su tutto il settore tirrenico e sulla Liguria, con tendenza anche a ruotare dai quadranti occidentali nel corso della notte; nelle prime ore del mattino intensificazione dei venti meridionali anche sulle aree adriatiche. Mari: molto mossi i bacini occidentali; mossi i restanti mari; moto ondoso in rapido aumento nel corso della serata-nottata fino ad agitato-molto agitato il Mare di Sardegna; agitati Mar Ligure, Canale di Sardegna e successivamente il Tirreno; molto mossi l’Adriatico centro-settentrionale e lo Stretto di Sicilia.

Il servizio meteorologico dell’Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domaniNord: molte nubi e precipitazioni diffuse su gran parte delle regioni, con nevicate abbondanti sulle Alpi, specie sul settore di Nord-Est, a partire dagli 800-1000 metri, a quote di collina sul settore meridionale del Piemonte; le piogge assumeranno carattere di persistenza sulla Pianura Padana centro-orientale, specie tra Veneto e Lombardia. Centro e Sardegna: nuvolosita’ diffusa e molta pioggia, specie nelle prime ore del giorno, sul settore peninsulare, con precipitazioni prevalentemente sotto forma di rovescio o temporale anche intensi e con grandine, soprattutto sulle regioni tirreniche, risultando invece piu’ isolate sul medio versante adriatico; neve localmente abbondante sull’Appennino centrale oltre gli 800-1000 metri di quota. Nubi irregolari e rovesci o isolati temporali anche sulla Sardegna, specie sul settore occidentale dell’isola. Sud e Sicilia: cielo molto nuvoloso o coperto con qualche timida schiarita per meta’ giornata, con piogge e temporali che si concentreranno sulle regioni del basso versante tirrenico e sulla Sicilia, specie a inizio e fine giornata su quest’ultima. Temperature: minime e massime in generale diminuzione. Venti: moderati settentrionali al Nord, con rinforzi sulla Liguria e sulle coste dell’alto Adriatico; moderati o forti occidentali su Sardegna, regioni tirreniche e Sicilia; moderati o forti da Ovest/Sud-Ovest al Sud e sulle regioni del versante adriatico. Mari: agitati tutti i mari ad Ovest della penisola, con il Mare di Sardegna che tendera’ a divenire molto agitato portando delle mareggiate sulle coste nord-occidentali dell’isola; molto mossi lo Jonio e l’Adriatico, con moto ondoso piu’ attenuato sulla fascia costiera di quest’ultimo.

8Il servizio meteorologico dell’Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per i prossimi giorni.DOMENICA 2 MARZO Nord: tendenza a schiarite anche ampie gia’ al mattino sulle regioni occidentali, mentre la nuvolosita’ insistera’ su quelle orientali con piogge associate, ancora moderate sul Veneto; neve sul settore alpino centro-orientale intorno a 800-1000 metri di quota. Tra il tardo pomeriggio e la sera le schiarite tenderanno a farsi strada anche sulle regioni orientali, mentre velature raggiungeranno il Piemonte e la Liguria. Centro e Sardegna: nuvolosita’ diffusa ed abbondante sul settore peninsulare con precipitazioni sulle zone adriatiche e sul Lazio; nubi meno compatte sulla Sardegna, ove comunque non mancheranno deboli piogge. Tendenza a parziali schiarite sulla Toscana durante il pomeriggio, con attenuazione delle piogge su Marche e Lazio. Sud e Sicilia: molte nubi al mattino su tutte le regioni con piogge sparse sui versanti tirrenici, piu’ frequenti sulla Sicilia. Durante il pomeriggio le precipitazioni raggiungeranno la Puglia, anche sotto forma di temporale sul settore meridionale della regione, insistendo sino a sera. Temperature: minime in generale lieve diminuzione; massime in marcato aumento al Nord-Ovest, in lieve diminuzione su Emilia, Marche ed Abruzzo; pressoche’ stazionarie altrove. Venti: moderati nord-occidentali sulle due isole maggiori; localmente moderati meridionali sulla Puglia salentina; mediamente deboli settentrionali sul resto del Paese, con locali rinforzi sulle coste dell’alto Adriatico, sulla Liguria e sulla Toscana. Mari: da agitati a molto agitati il Mare ed il Canale di Sardegna; da mossi a molto mossi il Tirreno centro-meridionale, lo Stretto di Sicilia e lo Jonio; generalmente mossi i restanti mari, tendenti a divenire poco mossi sotto costa sul Tirreno centro-settentrionale, sul Golfo Ligure e sul basso Adriatico. LUNEDI’ 3 Ancora nubi e piogge al Centro-Sud; tempo piu’ stabile al Nord, con l’esclusione di Liguria ed Emilia-Romagna, dove sara’ ancora alta la probabilita’ di pioggia. Temperature stazionarie o in lieve diminuzione, venti sostenuti dai quadranti settentrionali o occidentali; molto mossi o agitati i bacini ad Ovest della penisola e mossi o molto mossi lo Jonio e l’Adriatico. MARTEDI’ 4 Ulteriore miglioramento sulle regioni settentrionali e sulle centro-meridionali tirreniche, mentre le nubi si attarderanno sul resto del Paese almeno per la prima parte della giornata. MERCOLEDI’5/GIOVEDI’ 6 Passaggio di corpi nuvolosi sul Tirreno con associate deboli piogge; nuvolosita’ meno consistente sul resto del Paese nella giornata di mercoledi’. Condizioni generalmente migliori su tutto il territorio a fine scadenza.

F.F.