01In questo articolo voglio raccontarvi la storia di un cane meticcio; uno di quei cani senza nome: un invisibile.


La sua vita è quella di tanti altri piccoli angeli a 4 zampe scartati dai nostri occhi, che non riescono a vedere le loro ali. Era il miglior amico del suo padrone e non lo abbandonava neppure dopo la sua dipartita terrena. Tutti i giorni lo andava a trovare al cimitero e giaceva a lungo davanti alla tomba e la foto di colui che in vita si era preso cura di lui nonostante fosse un meticcio di media taglia, un bastardo.

E' proprio al cimitero che ha fatto la conoscenza del custode di quel luogo.
Persona che, in punta di piedi per non disturbare la preghiera del cane, ogni tanto gli portava dell'acqua fresca e del cibo.

 

Tutto qua: dell'acqua fresca e del cibo.

Di certo il cane non poteva rispondere con un “grazie!”, mica possiede il dono della parola.

Eppure ha ricambiato la gentilezza con la propria vita, quando due pitbull (sicuramente allevati da qualche “ingenuo” a due zampe) hanno aggredito il custode, mettendo a repentaglio la sua vita.
Il meticcio ha ingaggiato un furioso combattimento per fare da scudo al custode del cimitero.
La sua determinazione è stata incrollabile.
Ha desistito solo all'arrivo dei carabinieri chiamati dal custode del cimitero stesso, per poi spegnersi.

Sul posto sono intervenuti anche i responsabili del canile di Licata, che svolgono il servizio anche per Palma di Montechiaro e che hanno provveduto a catturare i due pitbull e a trasferirli nella struttura di Licata.

 

Uno dei due pitbull è morto.
Il più piccolo dei due, invece, è stato recuperato poco dopo dal proprietario che sembra essersi assunto la responsabilità di quanto accaduto (per il cane di cui è proprietario!).

Secondo la ricostruzione dei carabinieri, sempre al cimitero di Palma di Montechiaro, oltre al randagio che ha difeso il custode, i due pitbull hanno aggredito anche un altro cane. Quest’ultimo animale, malgrado le ferite riportate nello scontro, è riuscito a sopravvivere.

Autore | Viola Dante » seguimi su facebook ♥