Far quadrare i conti e riuscire a risparmiare sulla spesa: soprattutto di questi tempi si tratta di priorità per molte famiglie. Il problema, nella maggior parte dei casi, consiste nel trovare prodotti convenienti senza rinunciare alla qualità: impresa difficile, ma non impossibile, come vedremo tra poco.

Io leggo l'etichetta, progetto nato un paio di anni fa, che ha riscosso grande successo su Facebook e sul web, spiega che il trucco sta proprio in una lettura più attenta delle etichette, che molti di noi spesso tralasciano. Secondo l'ideatore Raffaele Brogna, su una spesa media di 60 prodotti settimanali è possibile risparmiare fino a 120 euro al mese, con una media di 50 centesimi a prodotto, che nell'arco di un anno si trarformano in poco più di 1.400 euro.

Il metodo per risparmiare sulla spesa

Ovviamente, alla base della spesa ci saranno sempre le abitudini del consumatore e del nucleo familiare, ma il ragionamento che sta dietro l'idea di Io leggo l'etichetta è semplice: per legge, è necessario indicare sull'etichetta la sede dello stabilimento di produzione o di confezionamento, che rivela l'origine del prodotto (al di là del marchio con cui viene venduto). Questo significa che i consumatori possono facilmente sapere quando è una grande azienda a produrre una sottomarca: spesso, si tratta di prodotti che utilizzano anche gli stessi ingredienti. Basta verificare e confrontare le etichette per essere più sicuri.

Ad aggiornare costantemente le informazioni sui prodotti, sono gli stessi consumatori, che confrontano i prodotti e gli ingredienti. Sul sito trovate anche una sezione con i diversi supermercati ed i grandi marchi che stanno dietro alcuni prodotti.

Per farvi un'idea, ecco alcune delle informazioni riportate sul sito, sulla base di quanto sperimentato dagli utenti:

  • Molti biscotti Coop sono prodotti da Galbusera.
  • Gli amaretti Coop sono prodotti da Vicenzi.
  • I wafer Coop sono prodotti nello stesso stabilimento della Loacker.
  • Lo yogurt Conad è prodotto dalla Vipiteno.
  • Parte della pasta a marchio Coop e parte della linea "Fior Fiore" è prodotta dal pastificio Molino e Pastificio Rummo.
  • Lo zucchero Carrefour è prodotto da Eridania.
  • La pasta Carrefour Selection (formati speciali) è prodotta da Garofalo, mentre gli gnocchi sono prodotti da Pastificio Rana.
  • Latte e panna UHT a marchio Auchan sono prodotti da Sterilgarda.
  • Molti affettati Auchan sono prodotti da Beretta.
  • La mortadella Simply è prodotta da Beretta.
  • La pasta Simply è prodotta da Rummo, il riso Simply da Scotti.