FAVARAAntonio Pisciotto, 27enne di Favara, è stato condannato dal Tribunale di Agrigento a 3 anni e 6 mesi di reclusione, con l'accusa di estorsione. L'uomo, nel 2010, avrebbe minacciato di morte i suoceri, costringendoli a dargli del denaro. La coppia aveva originariamente ceduto a diverse richieste, ma ad un certo punto si è rivolta alle forze dell'ordine per denunciare ciò che stava accadendo. Da qui è partita un'inchiesta, condotta dal pm Carlo Cinque: la richiesta di rinvio a giudizio è sfociata in un processo e si è conclusa con la condanna.