Isola ecologica mobileGli ATO cedono il testimone all'ARO (Ambito di Raccolta Ottimale), la nuova gestione comunale o associata del servizio di raccolta dei rifiuti differenziati, con cui il Comune di Ficarazzi ha stabilito una convenzione; pertanto si comunica alla cittadinanza che la raccolta dei rifiuti si svolgerà presto tramite l'isola ecologica mobile, presso la quale l'utenza dovrà conferire sia i rifiuti differenziati che l'indifferenziata.

Si tratta di appositi cassonetti concatenati e trasferibili a rimorchio per le vie cittadine secondo tempi prestabiliti, dedicati ognuno al recupero di cinque categorie di differenziata: carta e cartone, plastica, vetro, umido e indifferenziato; inoltre, ogni isola mobile è dotata di due comparti speciali per la raccolta di pile e di olio vegetale.

Così come stabilito dalla relazione dello staff dell'ufficio tecnico del Comune di Ficarazzi, il conferimento presso le isole ecologiche mobili determinerebbe un sistema di controllo sui margini di raccolta differenziata e sulla qualità di differenziata, ossia sulla capacità di differenziare le diverse categorie secondo quanto previsto.

Non per nulla, ogni nucleo familiare riceverà in dotazione una chiavetta elettronica a cui corrisponderà un unico codice identificativo e che permetterà al cittadino di aprire le apposite vasche per il conferimento della specifica categoria di rifiuto.

Secondo quanto dichiarato dal primo cittadino, avv. Paolo Francesco Martorana, il metodo permette di censire e individuare una percentuale esatta di utenti virtuosi e di attenzionare le modalità di conferimento, affinchè si differenzi tanto e bene.

Le isole ecologiche sostituiranno del tutto la presenza dei classici cassonetti per cui saranno di fatto l'unico punto di raccolta dei rifiuti.

Secondo uno studio sul territorio di Ficarazzi che confronta la densità della popolazione con la percentuale di differenziata potenzialmente raggiungibile, si prevedono 10 isole ecologiche che si sposterebbero su punti focali del territorio, chiamati Punti Mobili di Raccolta, secondo orari che prestabilirà l'Amministrazione Martorana e che verranno comunicati al cittadino per tempo.

Una volta riempita, l'isola verrà trasferita e svuotata al C.C.R. (Centro Comunale di Raccolta).

Intanto, URBANIA s.r.l., azienda di servizi che commercializza l'isola ecologica in Sicilia, sostiene che questa modalità di raccolta assicuri il 70% – 80% di differenziata in sei mesi, un traguardo importante a cui l'amministrazione punta, secondo quanto previsto dagli obiettivi stabiliti in merito dal D. L. 205/2010.

In particolare, appartengono alla categoria carta e cartone giornali, libri, quaderni, imballaggi piegati, scatole di carta e tetrapak (cartone per bevande come latte, succhi di frutta e vino), della categoria plastica fanno parte tutti i contenitori, flaconi e bottiglie in plastica purchè privi di tappi ed etichette, in questo caso si consiglia di schiacciare i contenitori per ridurre il volume; la categoria vetro include bottiglie, vasi e barattoli in vetro; per umido si intendono tutti gli avanzi freddi di cibo, scarti di frutta e verdura, pesce e lische, gusci di uova, filtri di thè e tisane, fondi di caffè, fiori appassiti e tovaglioli usati di carta; quest'ultima è frazione organica destinata al bio – trattamento; infine, l'indifferenziato è tutto ciò che non può essere trattato per il riciclo; appartengono a questa tipologia giocattoli rotti, spugne sintetiche pannolini e assorbenti, cicche di sigarette, cenere, custodie di dvd, imballaggi sporchi di residui alimentari.  

Sulla base di queste principali regole l'Amministrazione sottolinea che è possibile trarre enormi benefici economici e ambientali.   

Maria Luisa Domino
Addetto Stampa
Comune di Ficarazzi