Lo hanno beccato mentre era chino a terra, con l'accendino in mano, intento a dare fuoco ad alcune sterpaglie nella riserva di Vendicari, a Noto. Il suo nome è Giovanni Conforto, ha 47 anni ed è un operaio stagionale della squadra antincendi boschivi: è stato arrestato dalla Forestale di Siracusa.

Il rogo avrebbe potuto causare gravissimi danni, considerate le elevate temperature di questi giorni. Lunedì gli uomini del Corpo forestale erano a Vendicari per controllare la squadra a lavoro: il capoturno ha segnalato l'assenza di Conforto, che aveva detto che sarebbe arrivato in ritardo.

Facendo un giro per la riserva è stato notato il fumo ed è stato facile capire cosa stesse accadendo. Vistosi scoperto, Conforto ha provato a scappare, ma è stato preso dopo 5 chilometri di fuga. E' stata avviata nei suoi confronti la procedura prevista in questi casi, che potrà terminare nel licenziamento. 

Va licenziato immediatamente – ha detto il presidente della Regione, Rosario Crocetta – è inammissibile che chi deve tutelare il nostro patrimonio boschivo lo danneggi. Su queste cose non ci possono essere sconti per nessuno.