I  Cantieri Culturali alla Zisa di Palermo si preparano per accogliere il Palermo Horror Fest, manifestazione che, dal 30 ottobre al 1 novembre 2015, propone tante iniziative legate al mondo dell’arte, del cinema, della letteratura, della musica e del fumetto. Il Festival si inserisce nell’ambito degli eventi promossi dalla Cooperativa 500g, società per la fornitura di servizi culturali a scopo turistico, ed è realizzato in collaborazione con l’Associazione “Lumpen” e il regista Franco Maresco. L’edizione 2015 sarà dedicata al compianto Mario Bava, maestro indiscusso del cinema italiano, i cui film sono diventati ormai veri cult movie famosi in tutto il mondo e che hanno ispirato grandi registi, quali: Tim Burton, David Lynch e Quentin Tarantino (solo per citarne alcuni).

Durante i 3 giorni vi saranno una serie di appuntamenti diurni e serali, tra cui: performance live, proiezioni di film, presentazioni di libri, conferenze, mostre, workshop e due grandi eventi serali che si svolgeranno il 30 e il 31 ottobre, dedicati rispettivamente al film “The Rocky Horror Picture Show” e alla notte di “Halloween”.

A testimonianza di voler trattare il tema “Horror” nel suo significato più ampio, la kermesse sarà anticipata da una conferenza stampa dal titolo “Gli orrori del nostro tempo”, alla presenza di rappresentanti delle istituzioni cittadine, in cui si metterà a confronto l’orrore fittizio, rappresentato al teatro o al cinema, con l’orrore reale trasmesso ogni giorno in televisione, le cui atrocità ci vedono spettatori inermi. Vi sarà anche un riferimento all’attuale situazione di disagio sociale con la presentazione delle attività di volontariato svolte dall'associazione "Panagiotis", che opera sul territorio cittadino ed offre assistenza ai bambini bisognosi che vivono nei quartieri a rischio.

La scelta di allestire il Festival in una città come Palermo non è casuale, perché consente di collegarsi alle tradizioni orali, agli usi ed ai costumi della nostra ”ricorrenza dei morti”, che diviene un bene da tutelare al pari dei beni caratterizzati da tangibilità, soprattutto oggi, in cui la festa di Halloween si diffonde sempre più e trova, nelle nuove generazioni, una consistente attrattiva. In tal senso verrà organizzato un incontro con le scuole dal titolo: “Da Halloween alla ricorrenza dei morti”, ovvero come riscoprire la commemorazioni dei defunti attraverso le antiche tradizioni che affondano le loro radici nel nostro patrimonio culturale.

In questi giorni si lavora alla stesura del programma completo che già vede la partecipazione di illustri ospiti, tra cui: Lamberto Bava, figlio di Mario e noto regista di film horror e fantasy; Franco Maresco, famoso regista palermitano; Sergio Stivaletti, regista e creatore di effetti speciali per Dario Argento ed altri importanti esponenti del cinema italiano; Paolo Di Orazio, scrittore e sceneggiatore di romanzi per “Granata Press”, “RadioRai”, “Castelvecchi” e altre prestigiose case editrici; Marco Giusti, critico cinematografico e autore televisivo per la RAI, ideatore di vari programmi, tra cui: "Blob", "Fuori Orario", "Stracult" e "Troppo Giusti" attualmente in onda su Rai2, che offrirà uno spazio riservato al "Palermo Horror Fest".

Non mancheranno, inoltre, itinerari storici a tema, organizzati dall’associazione di promozione turistica “Palermo CulTour”, che promuovono visite guidate alla scoperta della Palermo esoterica: tra magia, alchimia e massoneria.

Per tutte le informazioni, potete consultare il sito web o la pagina Facebook del Palermo Horror Fest.