Potrà portarvi il caffè a letto, riordinare gli sgabuzzini e magari far passeggiare il cane. R1-your personal humanoid è il primo robot pensato specificatamente per diventare un collaboratore sia in ambito domestico che professionale. Entro il 2017 verrà realizzato il modello di produzione e commercializzazione su larga scala.

In buona sostanza, si tratterà di una sorte di "umanoide" personale con pelle artificiale, di cui sono ricoperte mani e avambracci, e che gli consente di avvertire l'interazione con gli oggetti che manipola. Alto 125 centimetri con possibilità di estendersi fino a 140 centimetri, R1 ha un'autonomia di 3 ore e si ricarica attraverso una semplice presa elettrica.

R1, tra le altre cose, avrà un volto costituito da uno schermo Led le cui facce stilizzate daranno al robot espressioni utili alla comunicazione non verbale. Brevettato da Iit, lo schermo ospita i sensori per la visione con 2 telecamere stereo e uno scanner 3D, 1 accelerometro e 1 giroscopio per l'equilibrio, altoparlanti e microfono per la generazione e la percezione del suono.

Ancora: 3 computer che governano le sue capacità, una scheda wireless che gli consente di collegarsi a internet e scaricare gli aggiornamenti per il software. R1 ha parti open source che gli consentono di beneficiare della collaborazione della community che opera intorno alla robotica umanoide di Iit. Infine le gambe: si muove su ruote e raggiunge una velocità di 2 km/h.