Ancora un'intimidazione, la seconda nel giro di due mesi: la prima era stata ad aprile, adesso il bis. I proprietari del noto pub "Candelai" di Palermo – poco distante dai Quattro Canti – hanno trovato dell'attak nei lucchetti. L'indagine segue la pista del racket del pizzo, anche se nessuna ipotesi viene esclusa dagli inquirenti. Il segnale, al di là di tutto, è inequivocabile.

Al titolare del pub Candelai è stata espressa solidarietà da parte di Luisa La Colla, consigliere comunale del PD e presidente della terza commissione consiliare del Comune:

Solo portando al più presto in aula un buon regolamento sulla movida e facendo di concerto con tutte le forze dell'ordine una lotta seria all'abusivismo, si può contrastare la criminalità. Basta con le parole, promesse e proclami. La gente vuole e merita azioni concrete.