01Chiusa Sclafani(PA). Sono state migliaia le visite di turisti ed appassionati che hanno fatto tappa nel “paese delle ciliegie” per la due giorni dedicata alla sagra del frutto simbolo del paese. E centinaia sono state le visite ai monumenti rimasti aperti tra sfilate di auto, musica, degustazioni di prodotti tipici locali, spettacoli di varietà ma soprattutto centinaia e centinaia chili di ciliegie. Un edizione da record come spiega il primo cittadino Giuseppe Ragusa. “ Tutto è girato alla perfezione. Cittadini turisti e strutture recettive sono rimaste soddisfatti per la riuscita della sagra numero quarantasei che ha reso anche quest’anno la ciliegia la reginetta di Chiusa 5” spiga Ragusa. Nella due giorni di manifestazioni che hanno avuto il via Sabato 13 giugno, l’edizione 2015 della Sagra delle Ciliegie,  è stata inaugurata coi convegni “Il Ciliegio selvatico” e “La Cerasicultura in Sicilia” presso il complesso monumentale della “Badia”. Tante le soluzioni e percorsi proposti dai specialisti del settore a confronto per giungere al marchio Igp,  e alla conquista di mercati più ambiziosi prossima tappa della ciliegia Cappuccia di Chiusa.  A fare da colonna sonora alla prima giornata di manifestazioni è stato il gruppo “Mela Sound”.  E con la ciliegia in vetrina ci sono andate anche tutte le eccellenze del cuore “Bio” della Sicilia. Salumi , miele, formaggi e tanto buon vino  hanno soddisfatto anche le esigenze dei palati più esigenti  Un tripudio di sapori e profumi tipici locali di ieri e di oggi che hanno celebrato la ciliegia. “E’ una delle più antiche manifestazioni della Sicilia che richiama annualmente una folta presenza di visitatori. Nel territorio chiusese vengono coltivati diversi tipi di ciliegi, ma le cultivar autoctone sono la Muscatella  e la Cappuccia. La prima presenta piccoli frutti sferoidali ed è presente in due qualità, quella nera di colore rosso porpora e quella bianca di colore rosso chiaro. La cappuccia presenta dei frutti molto più grossi di colore rosso scuro e dal sapore dolce. Attualmente è in corso la procedura per il riconoscimento comunitario dell’indicazione geografica protetta (IGP) della ciliegia chiusese, un riconoscimento fondamentale per rilanciare la ciliegicoltura locale ed aprire le porte a nuovi mercati” spiegano il sindaco Giuseppe Ragusa e l’ assessore  all’Agricoltura e alle Attività Produttive, Francesco Franzoni. Domenica 14 giugno invece si è aperta con la degustazione della Zabbinata presso complesso monumentale della “Badia”. Alle 16,00 ci sarà lo spettacolo Anima Ignis a cui sono seguite  quello della musicale “G. Rossini” e del gruppo musicale “Mepral” con la distribuzione delle ciliegie. Durante la giornata finale è stato consegnato il premio “Ciliegia d’Oro dedicato ai chiusesi che si sono distinti nel panorama culturale nazionale e internazionale. Il premo 2015 è andato Monsignor Giuseppe Liberto direttore emerito del coro della Cappella Sistina. Insomma un’edizione che ha avuto  tutti i numeri per lasciare il segno.
L’Amministrazione Comunale vi ASPETTA numerosi al prossimo anno.
Per info: comune di Chiusa Sclafani Piazza Castello 10 – 90033 
Tel: 091 835 35 38