"I flussi turistici dalla Russia verso la Sicilia sono in progressiva crescita dal 2015. Confrontando i primi 4 mesi dell’anno dal 2015 al 2016 la crescita è stata +19,6%. Tra aprile 2016 e aprile 2017 +46,4%, cioè da 7.079 presenze a 10.362. Rispetto al 2015, il 2017 registra un +75%": sono i lusinghieri dati registrati dall’osservatorio turistico regionale che l’assessore al Turismo, Anthony Barbagallo, ha diffuso intervenendo al XXI Forum economico internazionale di San Pietroburgo.

Le sue parole sono dense d'orgoglio: "Catania ha già attivato due voli low cost diretti su Mosca e Palermo ha ripreso dopo due anni il volo Alitalia per la capitale russa. Per il 2018 in Gesap prevedono di attivare anche loro due voli low cost diretti verso la Russia. Il mercato russo è in forte crescita grazie anche alla ripresa del potere d’acquisto del rublo e all’interesse dei russi per gli aspetti turistici della Sicilia che vanno oltre la vacanza balneare, elementi che occorre sfruttare perché potrebbero contribuire fortemente alla destagionalizzazione delle presenze nella regione".